Oggi domenica, 25th Ottobre 2020
MEDICUORE

Associazione Medici Brianza e Milano Onlus

ARCHIVIO STORICO

LOCANDINE

RASSEGNA STAMPA

Covid-19: il cordoglio di Francesco Montaperto per il dottor Pempinello

Covid-19: il cordoglio di Francesco Montaperto per il dottor Pempinello

Un altro grave lutto a causa del coronavirus

Il Covid-19 continua purtroppo a mietere vittime in tutto il mondo, e sono gli operatori sanitari (medici, infermieri, volontari…) ad essere sempre in prima linea al fianco dei contagiati.

Tra di essi, oggi Medicuore piange il primario Raffaele Pempinello, una vita spesa per gli altri al Cotugno di Napoli.

Anche da pensionato ha continuato, soprattutto in questo periodo di grave emergenza sanitaria, ad aiutare il prossimo: un contatto gli è stato purtroppo fatale, il Covid-19 lo ha portato via ai suoi cari.

Francesco Montaperto, responsabile marketing-organizzativo della nostra Associazione, ricorda così il medico che conosceva molto bene: “Un medico amato e conosciuto, un altro specialista ucciso dal Covid, peraltro un volto della premiata storia del Cotugno. È morto ieri Raffaele Pempinello, a lungo primario del centro di riferimento lodato, in questi mesi, anche all’estero per la task force messa in campo contro il coronavirus. Un grande amico di famiglia. Un grande professionista. Riposa in pace Raffaele, ti sarò per sempre grato!”.

Roberto Sabatino

Nato a Rapallo (GE) il 15 maggio 1982, lavora dal 2007 come educatore nelle scuole della Brianza con bambini-adolescenti certificati. A ciò unisce passione per lo sport ed i suoi racconti: dal 2010 è speaker radiofonico su YoungRadio.it con la trasmissione Sport in Condotta, nel 2013 è stato addetto stampa del Basket Como, mentre dal 2014 racconta le partite del campionato di Lega Pro sulla webtv Eleven Sports. Nel 2015 ha vinto il workshop ed è entrato nella redazione di Sportitalia, nel 2019 ha pubblicato il suo primo libro "Noi che vincemmo a Wembley". Da gennaio 2020 è responsabile della comunicazione per Medicuore Onlus

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE ULTIME x